Shiatsu: diventare operatori professionisti

 

Perché dovresti frequentare un corso di Shiatsu

Che cosa significa frequentare un corso per diventare operatore Shiatsu? Molti si affacciano a questo mondo perchè sono alla ricerca di una opportunità  lavorativa. Altri invece sono alla ricerca di di risposte. In entrambi i casi, attraverso lo Shiatsu, gli studenti hanno modo di acquisire utili strumenti per la propria crescita interiore e professionale.

Abbiamo chiesto ai nostri studenti di raccontarci come si sono avvicinati allo Shiatsu e quali cambiamenti ha portato nelle loro vite.

Vannia e Paolo studenti di Giuseppe Sivero, direttore didattico della sede di Verona della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia e ospite presso Associazione SoleLuna, sono entrati entrambi in contatto con lo Shiatsu dopo una serie di importanti cambiamenti nelle loro vite.

foto 1
 

Vannia

Vannia scopre lo Shiatsu quasi per caso, prima di quel momento non si era mai interessata di discipline orientali; si può dire che sia stato lo Shiatsu a trovare lei e ad aiutarla in un momento molto difficile della sua vita. Un brutto incidente stradale la mette a terra sia fisicamente che lavorativamente, causando la perdita di una bella opportunità di lavoro; nello stesso periodo anche la sua vita privata viene messa a dura prova. Un’amica le propone una serie di serate che trattano la consapevolezza di sé e, attraverso questi incontri, viene a conoscenza di un corso amatoriale di Shiatsu tenuto da un’operatrice della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia. Vannia inizia a frequentare questo corso ma non lo conclude; si innamora talmente dello Shiatsu che decide di contattare Giuseppe e iniziare subito il corso professionale

Lo Shiatsu ha un ruolo importante nella ripresa fisica e interiore di Vannia. Attraverso questa disciplina riesce ad entrare profondamente in relazione con il suo corpo, in un processo non sempre facile, nel quale si trova ad affrontare e superare fragilità e frustrazioni. Ora Vannia può restituire qualcosa allo Shiatsu. La scuola le ha dato la possibilità di fare volontariato, mettendo a disposizione le sue competenze di operatore al servizio di persone disabili. Attualmente si sta impegnando per costruire una carriera attorno a questa disciplina.

Paolo

Attorno ai 40 anni, Paolo lascia il lavoro e si trasferisce in un’altra città. Il nuovo lavoro influisce molto sul suo benessere fisico, così decide di iniziare a praticare Tai Chi. Dopo alcuni anni, grazie ad un crescente interesse per le discipline orientali e per una serie di fortunate coincidenze, inizia a frequentare il corso professionale della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia per diventare operatore Shiatsu. Quello che colpisce maggiormente Paolo è la differenza di approccio dello Shiatsu rispetto alle altre discipline orientali da lui praticate fino a quel momento. Il Tai Chi era un modo per far movimento, uno strumento per meditare e per fare un lavoro su se stesso. Lo Shiatsu invece si basa sulla relazione tattile con un’altra persona, nel rapporto tra operatore e ricevente. Questo rapporto con il corpo permette a Paolo di superare anche delle resistenze legate alla sua storia familiare e, man mano che cresce nello Shiatsu, vive il trattamento anche come una forma di meditazione a due.

Sia Paolo, sia Vannia hanno affiancato allo Shiatsu un percorso di counseling, che permette loro di notare come in entrambe le discipline vi sia una forte componente di aiuto alla crescita interiore. Nello Shiatsu in particolare i disagi fisici, ma anche quelli emotivi e spirituali vengo affrontati attraverso il corpo, che presenta meno resistenze della mente. Si tratta di un cambiamento profondo, che per sua natura non può essere rapido ed immediato.

foto 2

Anche il rapporto con i compagni di corso assume un ruolo importante di crescita e formazione. I gruppi sono eterogenei, c’è chi frequenta il corso per scopi formativi e chi perché è alla ricerca di risposte. Nonostante i diversi background e obiettivi degli studenti, tra di essi si crea una rete di relazioni molto forti, in cui il maestro è una guida e i compagni sono un sostegno e un aiuto.

 Come Paolo e Vannia, molti studenti che iniziano il loro percorso per diventare operatori, scoprono nello Shiatsu un percorso di crescita interiore e di scoperta di sé. L’Operatore Shiatsu si mette al servizio della persona, la aiuta ad affrontare difficoltà fisiche ma anche psichiche e non lo fa usando la parola.

Lo Shiatsu infatti modifica il dialogo tra persone, spostando la comunicazione dalla dimensione parlata a quella corporea. L’operatore aiuta il ricevente ad affrontare determinate problematiche e così facendo cresce, acquisendo a sua volta maggior sicurezza e consapevolezza.

 

Perché iniziare il 2020 con un corso di shiatsu?

Iniziare un corso per diventare operatore Shiatsu è un investimento su se stessi, per acquisire strumenti nuovi e inattesi, per crescere professionalmente e creare per sé nuove opportunità lavorative.

Diventare operatore Shiatsu significa avere a cuore l’altro, mettersi al servizio del benessere psicofisico di un’altra persona, familiare, amico o sconosciuto.

Significa prendersi cura di sé, scoprire sé stessi, acquisendo maggiore consapevolezza, equilibrio e serenità.

Imparare a praticare lo Shiatsu significa acquisire competenze professionali efficaci e contemporaneamente espandere il tuo punto di vista, ampliare il tuo mondo e migliorare il tuo rapporto con l’altro.

È un’occasione per conoscere persone simili a te. I tuoi compagni di corso saranno le prime persone alle quali farai dei trattamenti, con le quali ti misurerai e confronterai. 

È importante quindi rivolgersi ad una scuola dedicata all’insegnamento dello Shiatsu, seria e certificata, che svolge i propri corsi con professionalità e dedizione.

 

Vorresti intraprendere una professione che aiuti le persone a stare bene?

Sei alla ricerca di un cambiamento nella tua vita?

Vuoi imparare e tramandare un’arte utile a te e al prossimo? 

Ogni grande cambiamento inizia con un piccolo passo.

A gennaio iniziano i corsi amatoriali e professionali della Scuola Internazionale di Shiatsu Italia presso la sede di Verona, la stessa scuola di Shiatsu frequentata da Paolo e Vannia.

Visitando il sito di SoleLuna Verona (https://www.solelunaverona.it/component/zoo/item/corsi-professionali-di-shiatsu-2019-20.html) puoi trovare più informazioni riguardo i Corsi professionali e amatoriali di Shiatsu.

Contatti

Telefono: +39 3473745867

Cell: +39 338 9375780

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Tags: Shiatsu