Ohsawa e il Virus

 

  aihara  

Gerorge Ohsawa
Pseudonimo di Yukikazu Sakurazawa (櫻澤 如一; Kyoto, 18 ottobre 1893 – Tokyo, 23 aprile 1966), è stato uno scrittore giapponese, divulgatore in Occidente delle antiche teorie cinesi. 
Quando si trasferì in Europa usò diversi nomi come Musagendo Sakurazawa, Nyoiti Sakurazawa, e Yukikazu Sakurazawa.
Autodidatta, contribuì in maniera determinante alla diffusione di tradizioni orientali quali l'arte del tè, il bonsai, il judo, l'agopuntura e della filosofia estremo-orientale, ivi compresa la medicina tradizionale cinese.
Esemplare studioso dell'antica teoria cinese dello Yin e Yang (da lui stesso definita "gli occhiali magici"), che è la base di tutte le filosofie estremo-orientali, ha portato le conoscenze dell'agopuntura in occidente sin dagli anni '20 del secolo scorso.
È il fondatore della Filosofia Macrobiotica.
 
Il Virus

La scienza nucleare ho trovato che la materia è la non-materia che l’energia non viene da nessuna parte.

Questa assurdità ha fatto disperare il professor Bridgman. Si è suicidato.

La medicina scientifica ho trovato infine il Re-Assassino di tutta l’umanità e questo Re-Assassino è visibile e invisibile.

Egli è fisico e metafisico. È la vita e nello stesso tempo la morte. Esiste e non esiste: il virus (o fantasma o incubo della medicina sintomatica.)

Questa assurdità ha assorbito migliaia di medici disperati e continua ancora ad assorbirli. E assorbirà un giorno la medicina tutta intera. L’umanità senza medici? Ma no. Il Re Virus farà cadere le scatole dagli occhi degli uomini e questo vi permetterà di contemplare tutte le orizzonte dell’universo infinito che è la vita eterna.

L’uomo dovrà al virus una nuova medicina fondamentale e divina, onnisciente e onnipotente e nello stesso tempo una nuova scienza che si occuperà della vita e dell’uomo non in modo analitico dualista, cartesiano, ma in una maniera universale, panoramica, paradossale. 

 

Da Cancro e Macrobiotica 1965

 
 

Tags: Macrobiotica